Pages Menu
Categories Menu

articoli di Padre Francesco Romano

image_pdfimage_print

2017

“Il dono della vocazione sacerdotale”, nuova Ratio fundamentalis per la formazione dei presbiteri

2016

La Lettera Apostolica “Misericordia et misera” nella chiusura dell’Anno Giubilare

La Chiesa cinese e le ordinazioni episcopali illegittime

“Il senso di un diritto comune”. Un libro di Andrea Drigani

La Costituzione Apostolica “Vultum Dei quaerere”, sulla vita contemplativa

Carisma e legge, un binomio in dialogo che trae linfa dalla medesima fonte

“Iuvenescit Ecclesia”: doni gerarchici e doni carismatici per una Chiesa sempre giovane

Il diritto della Chiesa ai beni temporali per i suoi fini ecclesiali

Cercate prima di tutto il Regno di Dio e la sua giustizia

La vita del consacrato, segno profetico che si attua nell’alveo del proprio statuto giuridico

Anno Santo e indulgenza giubilare: itinerario storico e condizioni

La «dolcezza della misericordia» fonte del perdono ed esigenza della giustizia

2015

Lo stato giuridico del catecumeno nella sua vita già ispirata alla fede, speranza e carità

Il Beato Contardo Ferrini, giurista e contemplativo

Il diritto come processo di umanizzazione della tecnologia

I beni giuridici nell’economia salvifica della Chiesa

La solennità dei SS. Pietro e Paolo, ci riporta alla memoria l’istituzionalizzazione della missione degli apostoli nell’azione fondazionale di Cristo

Il sacramento del perdono tra la linea della misericordia di Dio e la linea della giustizia davanti alla Chiesa

Per il compleanno di Teresa gli auguri di Papa Francesco

Unicità del presbiterio diocesano nelle diverse tipologie di appartenenza e provenienza dei presbiteri

“Diritto proprio” e identità giuridica e carismatica di un Istituto di vita consacrata nell’alveo del “diritto comune” della Chiesa universale.

Anno della Vita Consacrata: “Troverete la vita dando la vita, la speranza dando la speranza, l’amore amando”

San Raimondo di Peñafort patrono dei giuristi. Dalla cattedra all’altare

2014

San Giovanni della Croce, il “doctor mysticus” e la dottrina del “nada y todo”

Il Regno di Dio e il suo compimento in Cristo fondano la teologia della giustizia di Dio

Teresa d’Avila, dottore della Chiesa universale, ci introduce alla preghiera come atto d’amore

“Cum monachum non facit habitus”: da una decretale a un proverbio

Prospettiva ecclesiale della tutela del diritto alla buona fama (cann. 220; 1390 §2)

Il dovere fondamentale del fedele di obbedienza al Magistero come “fidei assensus” e “religiosum obsequium” (cann. 212 §1; 748-753)[1]