Pages Menu
Categories Menu

Febbraio 2017

image_pdfimage_print

candeloraAndrea Drigani dall’ultimo discorso di Papa Francesco al Tribunale della Rota Romana svolge alcune considerazioni sul rapporto tra la fede e il consenso matrimoniale. Carlo Parenti fa presente che le persecuzioni contro i cristiani, che si concretizzano in vari modi, sono ai tempi nostri più forti che nei primi secoli della storia della Chiesa. Giovanni Campanella recensisce un libro di Roberto Mancini nel quale si auspica un esodo dall’economicismo verso un mondo dove tutte le persone siano rappresentate e rispettate. Francesco Vermigli scrive sul dialogo ebraico-cattolico, rammentando un passo della Lettera ai Romani, perché quello che è stato giurato a Davide non potrà essere ritrattato. Alessandro Clemenzia commenta uno scritto di Joseph Ratzinger e osserva che le formulazioni liturgiche rompono ogni individualismo, mostrando l’azione del soggetto orante con la vita divina e con l’intera comunità dei fedeli. Leonardo Salutati richiama al retto concetto dello sviluppo umano integrale secondo l’Enciclica «Populorum progressio» del Beato Paolo VI nel 50° anniversario della sua pubblicazione. Francesco Romano illustra il recente Decreto della Congregazione del Clero sulla formazione dei presbiteri per un discernimento vocazionale articolato in quatto note: unicità, integralità, comunitarietà e missionarietà. Stefano Tarocchi attraverso l’esegesi di Gv 1,29 rammenta la grande verità che Gesù Cristo è l’unico che libera dal peccato. Dario Chiapetti da un volume di Giuseppe Ruggieri annota sulla trascendenza di Dio manifestata nell’unità con gli uomini, nella carità tra di loro, al punto di farci essere Lui. Carlo Nardi citando San Paolo, Sant’Agostino, Alessandro Manzoni, il cardinale Elia Dalla Costa ci aiuta a pensare alla relazione tra fragilità e fortezza. Gianni Cioli propone un saggio di Massimo Recalcati sul tema del lutto, raccomandabile anche ai credenti, come occasione per riconsiderare in modo coinvolgente e adatto il dolore causato dalla morte. Stefano Liccioli con la testimonianza di Michele Gesualdi ci riporta agli anni di Barbiana con Don Lorenzo Milani. Antonio Lovascio, tenendo conto di molte e fondate critiche, rileva che l’educazione è la vera, grande, emergenza nazionale, da inserirsi nel contesto europeo. Giovanni Pallanti ricorda il centenario delle Apparizioni della Madonna a Fatima, oggetto di un libro-inchiesta di Vincenzo Sansonetti.