Pages Menu
Categories Menu

Gennaio 2021

image_pdfimage_print

Andrea Drigani propone alcune considerazioni sul rapporto, non necessario, tra la dignità cardinalizia e l’ordinazione episcopale, anche per favorire una migliore comprensione della natura teologica e canonica dell’episcopato. Carlo Nardi riportando un passo del Venerabile cardinale Elia Dalla Costa, che con Sant’Agostino, sottolineava l’importanza dell’impegno catechistico dei preti, rileva che lo studio aiuta il ministero sacerdotale e la vita pastorale di tutti i giorni serve allo studio. Giovanni Campanella recensisce il libro di Sarah Gainsforth, scritto prima della pandemia, riguardante l’attività turistica, che ha avuto un notevole ruolo economico, ma con notevoli danni a livello territoriale, di qui la necessità di un «turismo sostenibile». Carlo Parenti presenta la ricerca preparata insieme dalla Caritas Italiana e da Legambiente che approfondisce il collegamento tra la dimensione ecologica di attenzione alla casa comune e la dimensione della povertà e del disagio sociale. Gianni Cioli da un presepio di Marco della Robbia, nello Spedale degli Innocenti a Firenze, annota sul rapporto tra la divina maternità di Maria e la maternità sociale che ha distinto la sensibilità e la prassi della società cristiana. Dario Chiapetti richiama l’attenzione sull’ «idem sentire» della tradizione francescana e di quella dell’Oriente cristiano sia in ordine alla tutela e alla cura del creato che alla pace e fratellanza universali. Antonio Lovascio con l’intervento di Papa Francesco al «Virtual Climate Ambition Summit» riflette sulla grande intuizione dell’ecologia integrale al fine di promuovere una «cultura della cura» per la persona ed il bene comune. Francesco Vermigli prende spunto dalla Lettera Apostolica «Patris corde», nel 150° anniversario della proclamazione del patrocinio di San Giuseppe sulla Chiesa universale, per meditare sulla castità nella paternità, passione che sa lasciare liberi i figli e sa mettersi da parte. Stefano Tarocchi rileva che il «Libro dell’origine di Gesù Cristo» (Genealogia), collocato all’inizio del Vangelo di San Matteo, indica che Gesù assume totalmente l’umanità, nella sua aggrovigliata connessione tra male e bene, per salvarla. Leonardo Salutati esamina il concetto di amicizia sociale, contenuto nell’Enciclica «Fratelli tutti», cioè di un’amicizia che si estende al di là del proprio io e delle frontiere. Stefano Liccioli tenendo conto di un’indagine statistica sui giovani, promossa dell’Istituto Toniolo, sottolinea la necessità di in impegno educativo che educhi la persona nella comunità di persone. Francesco Romano analizza l’espressione «associazioni di vita consacrata» da intendersi come associazioni che accolgono fedeli che aspirano ad una consacrazione di vita, senza entrare a far parte di uno stato di vita consacrata approvato dall’autorità ecclesiastica. Alessandro Clemenzia invita alla lettura del volume di Erio Castellucci che ripresenta, anche col magistero di Papa Francesco, un duplice e inseparabile principio cristiano: la povertà da scegliere e la povertà da riscattare. La rubrica «Coscienza universitaria» è dedicata alla grave situazione politica e finanziaria in Italia in continuo evolversi.