Pages Menu
Categories Menu

marzo 2017

image_pdfimage_print

imagesAndrea Drigani dall’insegnamento di San Giovanni Paolo II sviluppa alcune considerazioni sui sistemi elettorali proporzionali e maggioritari, nonché sui rapporti tra rappresentatività e governabilità. Giovanni Campanella con il volume di Raoul Caruso presenta l’«economia della pace» : una nuova branca della scienza economica al fine di evitare i conflitti e il terrorismo. Carlo Parenti invita a riflettere, col magistero di Papa Francesco, sull’importanza dell’acqua, segno e realtà di salvezza per l’intero genere umano. Francesco Romano prende spunto da un’omelia del cardinale Pietro Parolin per una comparazione tra la legge civile e la legge canonica circa la funzione della pena. Dario Chiapetti recensisce un libro di Leonardo Paris nel quale si indica un nuovo rapporto tra teologia e neuroscienze non più «interdisciplinare» bensì «transdisciplinare». Francesco Vermigli introduce alla Quaresima, con il ricordo storico dei Quaresimali, per ribadire il monito di San Paolo, per il quale la fede e la conversione dipendono dall’ascolto, di qui la necessità della predicazione. Leonardo Salutati annota sulla figura dell’intellettuale Micheal Novak che sostenne un’ibrida alleanza tra il capitalismo americano e la fede cristiana. Gianni Cioli fa presente che l’eclissi della figura paterna, ben delineata nel libro di Claudio Risé, deve stimolare una rinnovata riflessione teologico-morale sul valore pedagogico della norma. Antonio Lovascio prospetta un eventuale rapporto tra il Presidente Trump, si trova nella fase iniziale del suo governo, e Papa Francesco impegnato a promuovere l’unità della famiglia dei popoli. Stefano Tarocchi secondo la lezione del Vangelo di Matteo, rammenta che i «pagani» sono, contemporaneamente, oggetto della contestazione e della missione salvifica di Gesù e dei suoi discepoli. Alessandro Clemenzia prende occasione dalla visita di Papa Francesco all’Università di Roma Tre per svolgere delle considerazioni sugli Atenei, che devono essere luoghi di formazione della «sapienza», cioè di educazione integrale della persona umana. Stefano Liccioli illustra il Documento preparatorio per la XV assemblea ordinaria del Sinodo dei Vescovi, che si terrà nell’ottobre 2018, sul tema: «I giovani, la fede ed il discernimento vocazionale». Carlo Nardi mediante l’aiuto di Sant’Ireneo ci ricorda l’unità della storia della salvezza e della Rivelazione, tra l’Antico ed il Nuovo Testamento. Giovanni Pallanti a margine dei libri di Nello Scavo e di Filippo Grandi, rileva che le persecuzioni contro i cristiani sotto atti contro il diritto alla libertà religiosa e richiedono da parte della comunità internazionale risposte adeguate. Elia Carrai riferendosi a due discorsi di Papa Francesco invita ad un confronto con la cultura non tanto per allargare la ragione, ma per lasciare che questa sia allargata dall’incontro con Cristo.